Ricetta degli gnocchi con patate crude

Gnocchi di patate crude

Procedimento:

Gli gnocchi con patate crude sono un piatto tipico del nostro passato contadino. Pelare e grattugiare finemente le sei patate, procedere ugualmente con le due lessate facendo attenzione che non rimangano grumi nell’impasto. Salare, unire il burro tagliato a pezzettini e lasciato a temperatura ambiente; amalgamare per bene il tutto. Per ultima aggiungere la farina un po’ alla volta e continuare ad impastare finché l’amalgama non raggiunge una consistenza adeguata.

A parte far bollire abbondante acqua salata e quando è ben calda aggiungervi uno alla volta gli gnocchi ricavati con un cucchiaio da minestra (ovviamente gli gnocchi non avranno forma tondeggiante ma un po’ allungata).

La cottura di questa tipologia di gnocchi è piuttosto lunga perché buona parte delle patate sono crude (minimo venti minuti). Quando sono pronti scolarli con la schiumarola, sistemarli in una terrina e condirli a strati. Si possono gustare o con il sugo di pomodoro e grana di trentasei mesi, o con dadini di pancetta affumicata e soffritta alla quale unirete ricotta affumicata grattugiata.

Questa piatto povero della tradizione, diffuso solamente nella Val Pontaiba, è molto antico e ormai poche famiglie lo conoscono e lo preparano. Chi ancora lo fa utilizza il vecchio ricettario delle nonne perché sui libri di cucina è praticamente introvabile. E’ quindi una vera rarità assaggiare questo tipo di gnocchi. Ma ne vale la pena!

Le dosi di alcuni ingredienti sono state volutamente omesse. Considerate questa scelta come un invito a venire personalmente a Treppo Carnico per gustare la specialità presso i ristoranti del paese.

 Le dosi di alcuni ingredienti sono state volutamente omesse. Considerate questa scelta come un invito a venire personalmente a Treppo Carnico per gustare la specialità presso i ristoranti del paese.