• DESCRIZIONE

    La sezione dedicata alla sentieristica si propone di identificare ad agevolare l’utente (o per meglio dire l’escursionista) nel percorrere gli svariati sentieri che si incrociano da e per, Treppo Carnico. Una breve descrizione fornirà ai viaggiatori le informazioni utili sui punti di partenza e destinazione, segnalando anche i punti di interesse lungo il perscorso. Itinerari di varia natura e difficoltà, corredati da fotografie e dati tecnici, faranno scoprire punti nascosti ed al tempo stesso unici, delle nostre montagne.

  • PERCORSI BREVI


    Da puint a puint

    Ecco a Voi un percorso che tocca uno dei luoghi più amati dai paesani di Treppo Carnico. Mi riferisco al Plan dai Baraz. Il percorso parte dalla località Gosper per poi immegersi completamente nel bosco prospicente al paese. Solo alcuni minuti di cammino e raggiungerete agilmente questo luogo, ma è solamente l’inizio. Un tragitto piacevolmente scorrevole vi porterà ad osservare Treppo Carnico da una prospettiva decisamente particolare. Ampia la strada che da qui in poi vi porterà a concludere la passeggiata all’altro capo del paese, nella località di Gleriis.

    CONTINUA A LEGGERE


    La sella “Liûs”

    Ripartendo dal “puint vert” (ponte verde) iniziamo un nuovo percorso immersi nel verde, questa volta con una pendenza leggermente maggiore, ma tranquillamente percorribile vista la comoda strada sterrata. La località che raggiungeremo è la “sella Liûs”, una zona verdeggiante che si trova proprio sopra il paese di Ligosullo. Il punto di arrivo dalla straordinaria valenza paesaggistica, diviene crocevia importante per altre destinazioni, dal Castel Valdajer al monte Tersadia.

    CONTINUA A LEGGERE


  • PERCORSI MEDI


    Al “Cason dai Boscadors”

    Molti compaesani portano nel cuore questo rifugio, vuoi per le scampagnate d’infanzia che molti di loro hanno fatto in questo luogo desolato, vuoi per il lavoro che in tempi passati questo territorio rappresentava per i nostri avi. Oggi come oggi, aggiornato e ristrutturato completamente, il “cason dai boscadors” è prima di tutto un rifugio per chi ama trascorrere in tranquillità la montagna che lo circonda, sulle note dolci del “rio mauran”, cullati dalla costante brezza che accarezza gli anfratti di questa zona, famosa non solo per gli “incontri” faunistici che i più fortunati possono scoprire, ma soprattutto per la variegata qualità di funghi che d’estate è facile trovare.

    CONTINUA A LEGGERE



    Suàrt ed il Casone dei cacciatori

    Il famoso cason dai cjaciadôrs, dedicato alla memoria di Moro Rinaldo (sindaco di Treppo Carnico dal 1975 al 1980) è situato in località Suàrt da anni meta di visite da parte di molti turisti, appassionati di montagna ed ovviamente cacciatori.
    Il bivacco offre una piccola zona adibita a cucina attorno all’immancabile spolert a legna, ed alcuni posti letto posti al piano superiore. A pochi minuti dalla struttura potrete visitare il “plan di val”, una zona pianeggiante per osservare un suggestivo panorama delle montagne circostanti.

    CONTINUA A LEGGERE


  • PERCORSI LUNGHI


    Il lago Dimon

    Considerato da molti come uno dei punti di maggior interesse della zona circostante, il lago Dimon è meta di molti escursionisti che amano sia i percorsi larghi e tranquilli, sia quelli un pò più impegnativi, viste le ampie possibilità di collegamenti verso altre destinazioni che il territorio propone. Il punto di partenza però non è il famoso Castello di Valdajer ma bensì Treppo Carnico stesso, visto che inizia proprio con il tragitto che porta alla sella Liûs per collegarsi in parte alla vecchia strada che conduceva al castello.

    CONTINUA A LEGGERE